Sedicesima puntata

Photo by Kurtz H. Ciattanuga – Personal Collection

Photo by Kurtz H. Ciattanuga – Personal Collection

Che cosa frena il Cavalir Lisandri Codut dal realizzare i suoi bellicosi propositi di diventare il nuovo punto di riferimento della Piccola Patria, quale novello Patriarca del re-instaurato Patriarcato di Aquileia 2.0? Ahinoi, non ci è dato di saperlo. Quel che invece è certo è che l’argomento è stato a più riprese dibattuto durante l’odierna puntata di ALLONSANFAN – Back to the Zeitgeist, l’ormai affermato cenacolo culturale condotto come sempre con magistrale competenza dall’eccelso Filolao.

Non sono mancati durante l’odierna puntata momenti di indicibile commozione, foriero – strano a dirsi – proprio il Cavalir, recatosi in devoto pellegrinaggio alla Basilica di Aquileia onde rendere il giusto omaggio e trarre fonte di ispirazione dinanzi al sarcofago contenenti i resti mortali di Marquardo di Randeck, ultimo patriarca peraltro a essere tumulato all’interno della basilica. Non osiamo pensare alle reazioni del buon Marquardo allorquando Lisandri ha inteso manifestare i suoi propositi, ma pare proprio che il sinistro scricchiolio di ossa consunte dai secoli testé colà distintamente uditosi possa essere interpretato come tutt’altro che un segno di benevolenza nei confronti dell’intrapresa del Cavaliere. Grazie, patriarca Marquardo.

Nell’attesa di presentarsi innanzi al Capitolo della Basilica onde avanzare la sua candidatura, il Cavalir ha inteso propagandare la sua iniziativa con un gesto eclatante, in questo avvalendosi della ben nota predisposizione alle imprese ardimentose – quantunque regolarmente fallimentari – molte volte manifestata dal suo ex commilitone, l’ingignir Marco Lanaro, come ben ricorderanno gli ascoltatori dell’epopea di Bandiera Bianca. E a questo punto non possiamo esimerci dal rivolgere un silente e riconoscente pensiero al leggendario Comandante Hagbard Celine, fiero condottiero che si è immolato per la libertà della nostra amata terra, sulla cui misteriosa dipartita peraltro permane fitto il mistero. Grazie, Comandante Hagbard Celine.

Che dire poi dell’ennesima perla artistica sfornata in diretta dal Cavalir per deliziare gli ascoltatori, l’haiku furlan Lament di un pastor vagabont pal Friul ? Peraltro il primo haiku palindromo della storia, ovverossia il cui testo può diventare titolo e viceversa – alla stregua dei cappotti amorevolmente risvoltati ai tempi che furono dalle delicate mani delle nostre amate nonne – preclara dimostrazione dell’ecletticità del Cavalir, che così risponde alla torma di detrattori che, inspiegabilmente, vieppiù ingrossa le sue fila. Lui, benevolente scrolla le spalle, e con inconsueta nonchalance cita una frase presa a prestito dal sommo Bardo: Siamo tutti miserabili buffoni. E siamo pure al freddo. Grazie, eclettico Lisandri.

Un sentito e caloroso ringraziamento va alla Professoressa Rachele, che nonostante l’inopinata assenza ha fatto pervenire in trasmissione i suoi preziosi Cjantonus culturai, letti stasera con rara quanto umile sagacia dall’eccelso Filolao, una volta di più confermatosi conduttore di cristallino talento e abnegazione. Grazie, inarrivabile Professoressa Rachele.

Non possiamo inoltre non innalzare un sentito peana in onore del noto artista contemporaneo friulano Kurtz H. Ciattanuga, poliedrico genio creativo ed esponente di spicco della Discaric Art. Ci inchiniamo deferenti in muta ed estatica contemplazione davanti alla sua opera visiva Hidden Triumph, che impreziosisce il post a commento dell’odierna puntata. Grazie, Kurtz H.

E un grazie particolare va esteso all’immarcescibile e monolitico Sandro Zavagno, autentico fuoriclasse riconosciuto della console di regia, sempre preciso e attento nell’amministrare la potente macchina tecnica che Radio Onde Furlane mette a disposizione dei nostri prodi. Grazie, immarcescibile Sandro.

Nel ricordare che la prossima puntata di ALLONSANFAN – Back to the Zeitgeist andrà eccezionalmente in onda lunedì prossimo 4 maggio come di consueto alle 21, invitiamo i fedeli ascoltatori di Radio Onde Furlane a ricercare il perduto Spirito del Tempo mantenendosi all’ascolto delle gesta dei nostri novelli Argonauti.

Scarica la puntata

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...